Navigazione veloce

VALCERESIO con EMERGENCY

 

 contro la guerra e contro la povertà

 

Finalità:

Il progetto di cui sopra si inserisce in un percorso più ampio intrapreso già da qualche anno dal nostro Istituto per  assolvere un preciso compito culturale, formativo e sociale.

A tal proposito la scuola ha promosso e promuove iniziative e progetti che si pongono come finalità generale quella di  creare una presa di coscienza negli alunni “ lavorando” sulla persona: in tale ottica vengono spesso costruiti percorsi didattici “ad hoc” attraverso i quali si coglie l’occasione  per affrontare tematiche importanti e necessarie per una crescita oltre che formativa anche umana degli allievi.

Nello specifico, questo progetto punta alla sensibilizzazione e alla riflessione sui temi della guerra e della povertà, individuando nei diritti, nella democrazia, nella solidarietà e nell’uguaglianza l’unico modo per spezzare il cerchio della violenza e del terrore.

In questo percorso la conoscenza dell’operato di “Emergency”, Associazione italiana indipendente e neutrale, nata nel 1994 per offrire cure medico-chirurgiche  e di qualità alle vittime delle guerre, delle mine anti-uomo e della povertà e che ha curato fino ad oggi oltre 7 milioni di persone,  diventa l’occasione per promuovere una cultura di pace, di solidarietà, di uguaglianza  e di rispetto dei diritti umani.

 

Obiettivi Educativi:

  • sensibilizzare gli alunni alle tante situazioni di sofferenza derivanti dalla guerra e che riguardano soprattutto i minori
  • implementare una visione della guerra come una malattia da prevenire e debellare e non come un destino da abbracciare
  • promuovere un cultura diversa, fondata sull’uguaglianza, sulla pace e sul rispetto dei diritti umani

Didattici:

  • conoscere l’art. 32 della nostra Costituzione e la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani con il suo preambolo, l’art. 1 e l’art. 25
  • essere informati sulle Nazioni  attualmente colpite dalla guerra
  • prendere coscienza di organizzazioni onlus quali Emergency, del suo Manifesto  e delle sue finalità

Referenti del progetto:

Prof.sse Giulia Trombino e Ilaria Antonini