Navigazione veloce

Cartolina dall’Etiopia

 

Finalità:

Il progetto s’inserisce all’interno di un percorso più ampio che comprende gli obiettivi trasversali delle linee guida sulla “legalità, cittadinanza e Costituzione” e che pone come finalità generale la sensibilizzazione e la riflessione sui temi della convivenza civile e della cultura della solidarietà, oltre ancora ad attivare percorsi didattici per gli apprendimenti più strettamente curriculari.

 

In questo caso l’adozione a distanza si rivela uno strumento utile che permette di educare all’integrazione culturale e alla pace; essa diventa l’occasione per un’azione educativa che racchiude una serie di tappe quali la conoscenza di dati di fatto, lo sviluppo dell’empatia , la reciprocità delle situazione intorno alle quali si dibatte e conseguentemente anche la condivisione di desideri, aspettative e speranze da parte di una generazione trasversale che è proiettata verso un futuro comune.

Aiutare concretamente un bambino è un modo diverso e coinvolgente per lavorare con gli studenti su tematiche che permettono loro di sviluppare la consapevolezza di valori quali   la dignità, la libertà, la solidarietà. Concetti che non devono essere considerati come un dato formale o come ideali astratti ma valori   che vanno perseguiti, voluti e “curati” con gesti concreti.

 

 

Obiettivi:

 

Educativi:

  • Acquisire la consapevolezza di problematiche causate dal sottosviluppo;
  • Promuovere la cultura dell’integrazione nei confronti di quelle realtà che consideriamo diverse dalle nostre;
  • Educare ad un corretto uso dei beni materiali nella consapevolezza che il superfluo diventa fondamentale per la sopravvivenza di altre realtà socio-economiche;
  • Sensibilizzare alle tante situazioni di sofferenza che riguardano soprattutto i minori

 

Didattici:

  • Considerare le cause del sottosviluppo che si sono concretizzate in soprusi e che sono stati perpetrati contro alcuni popoli del mondo per secoli;
  • Conoscere le funzioni e gli scopi delle associazioni umanitarie (CENTRO AIUTI PER L’ETIOPIA ONLUS, FSM, UNICEF, FAO, PAMO);
  • Conoscere la “Dichiarazione dei diritti del fanciullo”.

 

Operativi:

  • Favorire processi interculturali;
  • Intervenire in modo concreto attraverso un progetto di adozione a distanza realizzato con il “Centro aiuti per l’Etiopia Onlus”.

 

Referente del progetto: prof.ssa Giulia Trombino – Ilaria Antonini


Accessibility